Ecoinvenzioni: arrivano gli oggetti fatti di arancia

Dell’arancia non si butta via niente: la polpa è deliziosa, il succo è ottimo e la buccia è utile. Profumatissima e ricca di oli essenziali, la buccia d’arancia è usata da tempo per deodorare gli ambienti, per realizzare candele o per preparare cosmetici. Un giovanissimo designer israeliano, Ori Sonnenschein, si è spinto però ancora più in la.

Ha infatti creato una linea, Solskin Peels, di oggetti realizzati interamente con la buccia d’arancia. Queste creazioni sono molto originali, totalmente biodegradabili e vengono realizzate con una materia prima sempre disponibile, economica, profumata e per nulla inquinante.

Le creazioni sono resistenti perché la buccia d’arancia è lavorata fino ad ottenere una sorta di fibra, una specie di tessuto.  Questo eco-design ha già ricevuto parecchi premi. Voi che ne pensate?