Come riconoscere il tipo di arancia? Tutti i trucchi

Si fa presto a dire “arancia rossa”. Di questo splendido frutto esistono tante varietà, tutte buonissime, tutte molto salutari e, soprattutto, tutte Made in Sicily. Scopriamo come riconoscere la tipologia d’arancia dalla forma, dal colore e dal sapore. Prendiamo come riferimento i tre più popolari tipi di arancia conosciuti nel mondo.

Moro
Lo si riconosce perché ha una forma leggermente allungata, quasi ovale. La buccia è arancione ma, di solito, ha una sfumatura rossastra da un lato. La polpa, invece, è quasi sempre di un bel colore rosso corvino/ rosso scuro.
È un’arancia tipicamente invernale: si coglie solo da Dicembre a Febbraio.

Sanguinella
Non ha quasi mai grandi dimensioni, anzi, si può affermare che è la più piccolina tra i vari tipi di arancia. La buccia è arancione scuro, la polpa è rossastra. Il sapore è parecchio intenso, a volte un po’ aspro e comunque mai spiccatamente dolce.
è l’arancia del “nuovo anno” perché la maturazione inizia tra la fine di Gennaio e l’inizio di Febbraio e poi si raccoglie fino a primavera inoltrata.

Tarocco
Non ha semi, ha una polpa di un colore davvero vivace, quasi brillante. È tipicamente arancione ma presenta delle sfumature rossastre. Il sapore è intenso ma equilibrato. Tendenzialmente non è mai troppo “aspra” in quanto ha un ottimo bilanciamento tra zuccheri e acidità.
Si coglie da Dicembre ai primi giorni di Maggio.